• Luca Di Giammatteo

COME RISPARMIARE IN CUCINA SENZA RINUNCIARE ALLA QUALITà

Fare delle economie è purtroppo spesso una priorità per la maggior parte delle famiglie ed è soprattutto sull'acquisto dei generi alimentari che si cerca di risparmiare.

Ma come riuscire ad economizzare sul cibo senza dover rinunciare alla qualità?

Ecco qualche trucco che puo' aiutarvi a far quadrare meglio i conti a fine mese.



-MANGIARE CIBO DI STAGIONE


La frutta e la verdura di stagione costano meno perché prodotte localmente nella stagione giusta. Essa è anche migliore in termini di gusto mentre quella fuori stagione viene raccolta acerba in modo di poter viaggiare senza problemi e la sua maturazione si completa nei frigoriferi: questo processo ha un impatto negativo sul gusto, ed ecco perché frutta e verdura non di stagione sono generalmente insipide e hanno un costo maggiore.



-CUCINARE LA CARNE INSIEME AD ALTRI INGREDIENTI


può essere un modo per ridurre la quantità di carne di cui troppo spesso si abusa e l'occasione per cercare di mangiare meglio e più equilibrato. Potreste preparare per esempio uno spezzatino con le patate, oppure dei dadini di pollo saltati in padella con bastoncini di carote o funghi ,spiedoni di carne e verdure ,cous cous con aggiunta di carne e verdure .Bisogna considerare la carne a pari di altri ingredienti e non l unico presente nel piatto.



-USARE LEGUMI SECCHI


i legumi sono spesso sotto valutati nella nostra alimentazione e a volte non si sa come utilizzarli ,sono un alimento molto versatele e si prestano a moltissime preparazioni come ad esempio primi piatti ,vellutate con verdure ,insalate estive abbinati a cereali e verdure e secondi piatti sfiziosi come polpette o burger. Inoltre i legumi secchi hanno un costo nettamente inferiore a quelli surgelati o in barattolo /lattina . Ad esempio 1 kg di ceci secchi costa in media tra i 3,5 e 4,50 euro e per una famiglia di 4 persone puo essere utilizzato per 6-8 pasti



-PREPARARE DOLCI IN CASA


ovviamente se si ha la possibilità di farlo in termini di tempo.E' vero che alcuni dolci o biscotti industriali sono molto economici e potremmo avere l'impressione di spendere di più a farli in casa ma leggendo la lista ingredienti..... Nel farli in casa ci si guadagna sicuramente a livello di gusto e qualità degli ingredienti ,farina uova burro/olio e zucchero sono la base di quasi tutti i dolci e bene o male si hanno sempre in casa e oltre al risparmio economico si ha anche la soddisfazione di avere preparato una colazione o merenda che piace a tutta la famiglia




-NON ACQUISTARE ALIMENTI PRE LAVORATI


ad esempio :una lattuga intera costa meno rispetto a quella imbustata, delle carote intere costano meno rispetto a quelle grattugiate confezionate o ancora la frutta intera costa meno della frutta pretagliata e confezionata. Anche per gli yogurt, comprarli bianchi ed aromatizzarli in casa aggiungendovi della frutta fresca o della marmellata è meno caro che acquistare gli yogurt già aromatizzati. Un altro esempio è il parmigiano o il grana, è più conveniente comprarne un pezzo intero da grattugiare in casa piuttosto che comprare un sacchetto di formaggio grattugiato.




-SUPERMERCATI E CARTA FEDELTà


Se avete l'abitudine di fare spesso la spesa nei super e negli ipermercati, approfittatene per prendere una tessera fedeltà: essa vi permetterà di accedere a delle offerte a prezzi più convenienti, e vi permetterà di accumulare punti che vi permetteranno di approfittare di nuove offerte e promozioni.





-CONTROLLARE LA DISPENSA


I mobiletti della cucina e gli armadietti dove abbiamo l'abitudine di conservare gli alimenti sono pieni d'ingredienti spesso dimenticati, che invece servono a cucinare un gran numero di piatti. Prima di fare nuovamente la spesa quindi, ispezionate i mobiletti e gli armadietti che utilizzate come dispensa. Fate un gioco con voi stessi, scommettendo su quanti pasti sarete capaci di preparare con quello che avete già in casa, prima di dover per forza andare a fare una nuova spesa. In questo modo non solo farete delle economie ma sarà l'occasione anche per fare ordine.





-RICICLARE GLI "AVANZI"


Riciclare gli avanzi è un ottima maniera per economizzare e per non sprecare. Il segreto è quello di non servire di nuovo gli avanzi del giorno prima tali e quali, ma di utilizzarli per preparare un nuovo piatto. Per esempio, un avanzo di verdura sarà perfetto da mettere in una zuppa o per un piatto di pastasciutta, o per preparare una torta salata. Un avanzo di carne puo' essere tritato per farne delle polpette, un avanzo di riso cotto servirà a preparare degli arancini e cosi via, facendo appello alla propria creatività in cucina.




-USARE IL SOTTOVUOTO


Il sottovuoto permette di conservare molto più a lungo gli alimenti, preservandone le qualità organolettiche. Munendosi di un apparecchio sottovuoto in cucina, è possibile acquistare alimenti in maggiore quantità, che generalmente hanno prezzi più convenienti, senza sprecare.

72 visualizzazioni

© 2019 Prima Pappa di Di Giammatteo Luca | tuaprimapappa@pec.it | P.IVA 02052030679

  • Facebook Prima Pappa
  • Instagram Prima Pappa